MARCHE, IL CONSIGLIO REGIONALE “SALVA” I CALENDARI VENATORI

MARCHE, IL CONSIGLIO REGIONALE “SALVA” I CALENDARI VENATORI

13
CONDIVIDI
fotolia_26389329_xs.jpg

Via libera del Consiglio regionale Marche al testo unificato della 2/a Commissione che sblocca il calendario per l’attovità venatoria nei siti Natura 2000 e nella prima settimana di febbraio “aggirando” una recente sentenza del Consiglio di Stato. Con 20 voti a favore e 5 contrari l’assemblea ha approvato la modifica alle “Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell’equilibrio ambientale e disciplina dell’attivita’ venatoria”. Oltre alla maggioranza, a favore della proposta Mirco Carlo (Ap), Lega, Fdi, Fi, non senza distinguo e obiezioni nelle dichiarazioni di voto. Contrari il gruppo M5s e il consigliere Sandro Bisonni. Via libera con 19 voti a favore e 5 contrari all’emendamento a firma del presidente della Commissione Traversini che proroga i cinque piani provinciali faunistici, in attesa di licenziare il piano regionale entro il 2019. Respinti due ordini del giorno di Lega e M5s sull’attivita’ di controllo della fauna selvatica.

Commenti

commenti