PRATO, ODORE ACRE DA DITTA PLASTICHE. MULTE

PRATO, ODORE ACRE DA DITTA PLASTICHE. MULTE

19
CONDIVIDI

Dopo la segnalazione di alcuni cittadini allarmati da “odore acre e maleodorante” proveniente da una ditta di materie plastiche a Montemurlo (Prato), 12 uomini dei carabinieri forestali – assieme al Nucleo Ispettorato del Lavoro, Inail e Arpat – hanno eseguito un controllo interforze riscontrando irregolarita’ in ordine alla documentazione presente in azienda ed anche relativamente al benessere del cane presente. Inoltre e’ stata verificata la mancanza di documenti obbligatori ai sensi del Testo Unico Ambientale e l’inosservanza delle disposizioni in materia di tutela e benessere degli animali domestici. Una multa di 2.200 euro e’ scattata nei confronti del titolare cinese della ditta. I tecnici dell’Arpat hanno controllato le emissioni in atmosfera prodotte dall’azienda: un’azione che ha permesso di rilevare il mancato possesso di alcuni documenti obbligatori sulle emissioni che dall’interno dei locali vengono proiettate all’esterno. Inoltre sono state contestate sanzioni amministrative per violazioni in materia di lavoro per complessivi 5.150 euro. Infine, sono stati denunciati in stato di liberta’ il titolare e il gestore della ditta, entrambi cinesi residenti a Prato per aver impiegato in azienda un altro extracomunitario sprovvisto di permesso di soggiorno. Verso la ditta e’ stato emesso anche un provvedimento di sospensione dell’attivita’ imprenditoriale per aver impiegato una percentuale di lavoratori ‘in nero’ pari al 50% dei lavoratori presenti sul posto.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti