PADOVA, IN BATTUTA CON RICHIAMI VIVI. FUCILI SEQUESTRATI

PADOVA, IN BATTUTA CON RICHIAMI VIVI. FUCILI SEQUESTRATI

17
CONDIVIDI
fotolia_26389329_xs.jpg

I carabinieri del Reparto Forestale hanno denunciato sei cacciatori colti in flagranza mentre utilizzavano richiami elettroacustici illegali. Sotto sequestro sono finiti cinque fucili, sei richiami vietati e numerosi capi di uccelli abbattuti in modo illegale. I controlli sono stati fatti nei comuni di Piombino Dese, Piazzola sul Brenta, Carmignano di Brenta, Curtarolo, Villafranca Padovana, Lozzo Atestino e Campodoro. Un cacciatore fra i sei segnalati e’ stato denunciato anche per aver ucciso un uccello che appartiene alla specie protetta del “Migliarino di palude”, tutelato da una legge del 1992. L’operazione dei carabinieri forestali aveva l’obiettivo di reprimere la Caccia abusiva dell’avifauna migratoria

Commenti

commenti