MOVIMENTO ANIMALISTA, MOBILITAZIONE PER UN FISCO “AMICO DEI 4 ZAMPE”

MOVIMENTO ANIMALISTA, MOBILITAZIONE PER UN FISCO “AMICO DEI 4 ZAMPE”

183
CONDIVIDI

Sostenere la riduzione degli oneri fiscali sui proprietari di animali d’affezione, in occasione dell’esame della legge di bilancio in Parlamento, è l’obiettivo della mobilitazione del Movimento animalista di Roma che nei giorni scorsi ha incontrato i rappresentanti delle principali associazioni animaliste operanti sul territorio, i dirigenti delle associazioni locali di categoria e, oggi, in , i cittadini, cui è stato chiesto di firmare a sostegno degli sgravi.

“Attualmente – sottolinea Cristina Valeri – l’Iva sui prodotti alimentari per animali e sulle prestazioni veterinarie è al 22%, ha la stessa aliquota prevista per i prodotti di lusso. Come se non bastasse, le detrazioni per le cure dei pet non possono superare i 49 euro, una cifra bassissima. I risultati di questa politica miope sono evidenti: abbandoni, riproduzione incontrollata, diffusione del randagismo, sofferenza degli animali, canili pieni, peggioramento delle condizioni igieniche e di sicurezza in molti territori, aumento della spesa pubblica.

“Per questa ragione – conclude Cristina Valeri – abbiamo chiesto ai nostri concittadini, con ottimo riscontro, una firma per sostenere le proposte di legge della nostra presidente, on. Michela Vittoria Brambilla, e gli emendamenti dell’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali alla manovra finanziaria che mirano a ridurre le imposte indirette su cibo e prestazioni veterinarie e ad aumentare le detrazioni per i proprietari di animali”. Presente oggi anche la Coordinatrice Nazionale Simona Bazzoni.

La campagna di raccolta firme ha già ottenuto il sostegno di ANMVI Lazio, ENPA Roma, Accademia Kronos Roma, Tendi la Zampa Frascati.

Commenti

commenti