PETROLIO, TRUMP APPROVA TEST SISMICI IN ATLANTICO

PETROLIO, TRUMP APPROVA TEST SISMICI IN ATLANTICO

14
CONDIVIDI
petrolio.png

L’amministrazione del presidente Usa Donald Trump si sta preparando a compiere un passo importante verso la futura perforazione di petrolio e gas naturale al largo della costa atlantica, approvando cinque richieste da parte delle aziende per condurre test sismici che, secondo le accuse degli ecologisti, potrebbero uccidere decine di migliaia di delfini, balene e altri animali marini. Il previsto annuncio da parte del National Marine Fisheries Service, una divisione del Dipartimento del Commercio, di rilasciare permessi che consentono alle aziende di danneggiare la fauna selvatica rischia di inimicarsi ulteriormente, scrive il “Washington Post”, i governatori degli stati lungo la costa orientale, che si oppongono fermamente alla proposta dell’amministrazione di espandere i leasing federali di petrolio e gas verso l’Atlantico. Le autorizzazioni federali potrebbero portare a perforazioni esplorative per la prima volta in piu’ di mezzo secolo.
Oltre a nuocere alla vita marina, i test acustici – in cui strumentazioni sommerse trascinate da navi emettono suoni simili a bang supersonici a intervalli di una decina di secondi per giorni e talvolta mesi – possono disturbare gravemente la pesca commerciale. Governatori, deputati statali e procuratori generali lungo la costa atlantica sostengono che la trivellazione minaccia il turismo balneare che si e’ sviluppato sulla costa in assenza di produzione di petrolio. I test sismici mappano il fondo oceanico e stimano dove si trovano petrolio e gas, ma solo le perforazioni esplorative possono confermarne la presenza. La fuoriuscita di petrolio di Deepwater Horizon che ha inquinato il Golfo del Messico e’ stata il risultato di test esplorativo.

Commenti

commenti