EMILIA-ROMAGNA, DOMANDA PER ESCLUDERE I FONDI DALLA CACCIA

EMILIA-ROMAGNA, DOMANDA PER ESCLUDERE I FONDI DALLA CACCIA

17
CONDIVIDI
caccia.png

C’e’ tempo fino al 14 dicembre per richiedere l’esclusione dei terreni dall’attivita’ venatoria a tutela di particolari coltivazioni. Lo prevede il piano faunistico dell’Emilia-Romagna che ha esteso la tutela anche ai proprietari di fondi rustici che ospitano strutture ricettive come agriturismi o fattorie didattiche. Inoltre, in caso di nuove esigenze, rimane aperta la possibilita’ di motivare la domanda di esclusione entro il 31 dicembre di ogni anno. “L’obiettivo e’ la salvaguardia di alcune produzioni come ad esempio le colture da seme o quelle finalizzate alla ricerca scientifica e per tutelare le attivita’ ricettive che potrebbero essere danneggiate o disturbate dal passaggio dei cacciatori durante la stagione venatoria”, sottolinea l’assessore all’Agricoltura, Simona Caselli. “Si tratta di un provvedimento coerente con la legge regionale sulla Caccia, su esclusiva richiesta di proprietari o conduttori di imprese agricole”, sottolinea.

Commenti

commenti