POLONIA, ESTESO FINO AL 2021 L’USO DI MANGIMI OGM

POLONIA, ESTESO FINO AL 2021 L’USO DI MANGIMI OGM

100
CONDIVIDI
mucche.jpg

Sono entrati in vigore in Polonia i regolamenti che estendono l’uso legale di mangimi Ogm in Polonia al 2021. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa “Pap”, la Polonia ha preparato una legge che vieta i mangimi geneticamente modificati nel 2006, il termine per l’attuazione e’ stato tuttavia ritardato piu’ volte a causa dell’incapacita’ del mercato nazionale di fornire una quantita’ sufficiente di proteine per nutrire il bestiame. Le importazioni di mangimi dalla Polonia comprendono principalmente farina di soia geneticamente modificata proveniente dal Sud America e dagli Stati Uniti. La Polonia vuole attingere alle fonti interne ad alto contenuto proteico per coprire meta’ della domanda interna entro il 2024. Nell’ottobre 2015, la commissione per l’ambiente del Parlamento europeo ha respinto una proposta per consentire ai singoli Stati membri di vietare il commercio e l’uso di cibo e alimenti per animali biotech, citando il principio di libera circolazione delle merci dell’Ue.

Commenti

commenti