COSTA: “IMPEGNO PER RIDURRE CO2 E INCENTIVARE LA GREEN ECONOMY”

COSTA: “IMPEGNO PER RIDURRE CO2 E INCENTIVARE LA GREEN ECONOMY”

29
CONDIVIDI

C’e’ un grande impegno dell’Italia per l’abbattimento della CO2 nei porti, che sono “luoghi a forte emissione”. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, intervenendo nella Sala Pucci del Municipio di Civitavecchia alla illustrazione delle Linee guida per i documenti energetico-ambientali dei sistemi portuali, ribadendo “una volta per tutte” che il 2025 e’ la data entro cui sara’ obbligata per il sistema produttivo la decarbonizzazione, ovvero stop al carbone e non a tutti i combustibili fossili. “Il nostro e’ un impegno a livello internazionale – ha aggiunto Costa -, in linea con quelli di altri Paesi. Noi partecipiamo come leader in campo ambientale, e questo ci viene riconosciuto dalle Nazioni Unite”. La scelta di Civitavecchia per questa uscita pubblica non e’ casuale: e’ uno dei 16 hub portuali italiani dove si sommano piu’ criticita’ ambientali, legate al forte movimento crocieristico e alla movimentazione di carbone per alimentare la vicina centrale di Valdaliga. E dove la protesta ambientalista si fa sentire periodicamente. Le linee guida “segnano un percorso nuovo che riguarda il sistema Paese, e quindi nelle zone portuali tutti gli attori devono prendersi la responsabilita’ nel contrastare i cambiamenti climatici e ridurre CO2. Le Linee guida sono una roadmap che i soggetti dovranno seguire”.

Come giudica la posizione di Matteo Salvini sul tema dello stop alle trivelle e piu’ in generale sull’uscita dalle fonti fossili? “Piu’ che al concetto di ‘trivelle no’ io guardo ai si’, alle alternative, ce ne sono di belle e notevoli”. E in tutto cio’ “l’ufficio studi di Confindustria ci dice che gia’ il 25% delle aziende italiane spende in green economy e l’84% vuole farlo, e vogliono essere aiutate”. Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, lo dice ai microfoni di Sky Tg24. “Non si deve dire sempre no- ribadisce Costa- io dico tanti si’ a un modo di produrre alternativo”.

Commenti

commenti