TRIVELLE, CONTE: “C’È L’ACCORDO”. COSTA: “18 MESI DI SOSPENSIONE”

TRIVELLE, CONTE: “C’È L’ACCORDO”. COSTA: “18 MESI DI SOSPENSIONE”

194
CONDIVIDI
trivelle.jpg

“All’esito di un vertice conclusosi ieri in tarda serata, da me convocato, le forze di maggioranza hanno concordato la definitiva formulazione dell’emendamento riguardante il ‘Piano per la transizione energetica sostenibile delle aree idonee’ (PiTESAI), attualmente in discussione nelle Commissioni riunite Affari costituzionali e Lavori pubblici del Senato, in sede di conversione del decreto-legge in materia di semplificazioni”. Cosi’ il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Nell’attesa dell’adozione del Piano – prosegue una nota di Palazzo Chigi – si e’ convenuto di sospendere i procedimenti amministrativi relativi al conferimento di nuovi permessi di prospezione, di ricerca o di concessioni di coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi. Sono altresi’ sospesi i permessi di prospezione e di ricerca in essere, mentre non vengono sospese le istanze di proroga delle concessioni di coltivazione in essere. La sospensione non si applica, inoltre, ai procedimenti relativi al conferimento di concessione di coltivazione pendenti. Si e’ anche deciso di aumentare l’ammontare dei canoni dovuti dai singoli operatori a titolo di corrispettivo sino a 25 volte il valore attualmente previsto”. “Il Governo – conclude la nota – al fine di assicurare una puntuale ed efficace adozione del PiTESAI e di confrontarsi in modo trasparente con tutti gli operatori del settore, garantisce l’istituzione di un Tavolo permanente presso il Ministero delle Sviluppo Economico, che avra’ anche il compito di concordare le misure definitive, in coerenza con il Piano delle aree”.

“E’ un accordo interessante perche’ per 18 mesi abbiamo modo di sospendere ogni trivellazione e di utilizzare questo tempo proficuamente per modificare per esempio l’articolo 38 dello Sblocca Italia”. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, parlando dell’intesa M5s-Lega sulle Trivelle a margine del convegno ‘Rifiuti e salute: il contributo aperto della societa’ civile’, in corso alla Camera. Costa ha quindi sottolineato: “E’ un accordo gravido di nuove decisioni, quindi lo vedo positivamente in questi termini, e contestualmente si aumenta il canone, cosa molto significativa”. Il ministro ha concluso spiegando che l’accordo “e’ soddisfacente nella misura in cui questi 18 mesi li mettiamo a frutto e non e’ il rinvio al rinvio. Insomma – ha osservato Costa – abbiamo 18 mesi per costruire il nuovo sistema”.

Con l’intesa siglata nella notte fra M5S e Lega potranno andare avanti i “procedimenti relativi al conferimento di coltivazioni di idrocarburi e gassosi pendenti alla data di entrata in vigore della presente legge”. E’ quanto si legge nella nuova formulazione dell’emendamento sulleTrivelle. Nelle more del Piano per “la transizione energetica sostenibile” che deve essere approvato entro 18 mesi dall’entrata in vigore della legge “non e’ consentita – si legge – la presentazione di nuove” domande.

Commenti

commenti