FIPE: CALA IN ITALIA IL CONSUMO DI CARNE ROSSA

FIPE: CALA IN ITALIA IL CONSUMO DI CARNE ROSSA

240
CONDIVIDI
fotolia_74485617_xs.jpg

Cibo e salute, un connubio sempre piu’ riconosciuto. Il 97% degli italiani ritiene che la correlazione sia molto stretta e che il benessere dipenda da cio’ che si mangia, eppure il 36% della nostra popolazione e’ in sovrappeso e l’11% e’ obesa. Sono solo alcuni dei dati emersi dal rapporto 2018 sulla ristorazione diffuso dalla Federazione italiana pubblici esercizi (Fipe), oggi alla presenza del ministro della Salute Giulia Grillo. Dall’analisi emerge il ‘boom’ dei consumi alimentari fuori le mura domestiche, ormai attestati sul 36% dei consumi alimentari complessivi, con un valore aggiunto di 43,2 miliardi di euro. Tra le abitudini degli italiani a tavola si registra il calo nell’utilizzo di sale, carne rossa, frutta, pane e pasta, mentre aumenta la propensione al consumo di verdure. In media sono 37 i minuti riservati quotidianamente per preparare i pasti, e 29 quelli dedicati al loro acquisto. “Il cambiamento dei ritmi e degli stili di vita- rivela Lino Enrico Stoppani, presidente Fipe- sta modificando sensibilmente le nostre relazioni con il cibo, imponendo alle nostre imprese un supplemento di responsabilita’ per garantire qualita’, sicurezza alimentare e sicurezza.

Commenti

commenti