FIUMICINO, BRACCONIERI UCCIDONO AIRONE BIANCO

FIUMICINO, BRACCONIERI UCCIDONO AIRONE BIANCO

23
CONDIVIDI
aironecenerinobis.jpg

“Grave episodio di bracconaggio” all’Isola Sacra, nel Comune di Fiumicino, presso la foce del Tevere: ucciso un Airone bianco maggiore. Lo rende noto la Lipu Ostia e litorale. “Nella serata di ieri – riferisce la Lipu – un cittadino della zona ha notato, in una zona dell’Isola Sacra aperta all’attivita’ venatoria, uno splendido Airone bianco maggiore senza vita. Ha quindi contattato i volontari del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia che oggi sono intervenuti per recuperare l’animale. L’esame radiografico a cui l?airone e’ stato sottoposto presso il centro veterinario di Ostia ha evidenziato la presenza di sei pallini di piombo da caccia”. L?Airone bianco maggiore e’ una delle specie piu’ grandi della famiglia degli ardeidi, con dimensioni anche superiori al metro ed apertura alare di 170 centimetri. “Questo ennesimo grave episodio di bracconaggio all’Isola Sacra, ai danni di un airone bianco maggiore, uno degli uccelli piu’ eleganti che abbiamo in Italia, peraltro particolarmente protetto ed assolutamente non confondibile con specie cacciabili – dichiara Alessandro Polinori, Responsabile del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia e Consigliere Nazionale Lipu – ripropone l’assurdita’ del fatto che sia ancora consentita la caccia in una zona cosi’ delicata, situata alla foce del Tevere ed in linea d?area a poche centinaia di metri dall?oasi Lipu, sito estremamente importante per il transito e la sosta degli uccelli migratori”. Non solo: “Episodi del genere non sono purtroppo nuovi in zona, tanto che, in passato, anche esemplari di altre specie protette come spatole, falchi di palude, gheppi sono stati colpiti dalle fucilate dei bracconieri. In aggiunta a cio’ nell’area, circondata da case, i cittadini temono quotidianamente per la propria incolumita’, laddove piu’ volte famiglie a passeggio, sportivi, proprietari di cani, hanno rischiato di rimanere impallinati”.

Commenti

commenti