NAS, NEL 2018 SEQUESTRATI 525MILA ANIMALI

NAS, NEL 2018 SEQUESTRATI 525MILA ANIMALI

216
CONDIVIDI

Sono state oltre 1.400 le ispezioni nel 2018 in strutture dedicate ad animali da reddito e da affezione: 156 le situazioni di grave precarieta’ individuate che hanno richiesto il sequestro di 525mila capi. Tra questi sono incluso anche cani rinvenuti presso strutture e canili interessati da mancanza di spazi minimi di movimento, ricoveri fatiscenti e sovraffollamento. Lo spiega, nel dettaglio, il rapporto 2018 sull’attivita’ svolta dai Nas a tutela della salute pubblica. L’attivita’ ha riguardato verifiche igienico-sanitarie e controlli dedicati al rispetto del benessere nella cura e custodia, alla correttezza del regime alimentare e alla qualita’ dei mangimi, alla regolarita’ dei trattamenti farmacologici, estesi sia negli allevamenti che nei mezzi di trasporto e macellazione.

Possibili controlli serrati anche negli allevamenti, come ha dichiarato il ministro alla Salite Giulia Grillo. “Io sto effettuando di persona delle visite a sorpresa in pronto soccorso, frontiera della sanità pubblica sia per le criticità sia perché spesso sono allocati in strutture vecchie con concezione vecchia e con un afflusso difficilmente gestibile. A volte con condizioni di pulizia non adeguate. Ma non sarà solo in ambito sanitario questa attività: ci dedicheremo agli allevamenti animali, sia dal punto di vista etico che igienico, alle mense scolastiche, qualche discoteca, le residenze per anziani”.

Commenti

commenti