HONG KONG, SEQUESTRATI PRESUNTI CORNI DI RINOCERONTE. DUE ARRESTI

HONG KONG, SEQUESTRATI PRESUNTI CORNI DI RINOCERONTE. DUE ARRESTI

48
CONDIVIDI

La dogana della Regione amministrativa speciale di Hong Kong ha sequestrato oggi presso l’aeroporto circa 40 chilogrammi di presunti corni di rinoceronte a passeggeri in arrivo. Lo riferisce l’agenzia di stampa ufficiale cinese “Xinhua” secondo cui i corni di rinoceronte, dal valore di mercato stimato di oltre un milione di dollari, sono stati trovati in due scatole di cartone appartenenti a due passeggeri di Johannesburg, in Sudafrica. Sempre secondo “Xinhua”, i due uomini, 28 e 33 anni, stavano progettando di recarsi in aereo a Ho Chi Minh City, in Vietnam, e sono stati arrestati dai doganieri all’aeroporto. A Hong Kong, le pene previste dall’ordinanza sulla protezione delle specie animali e vegetali in via di estinzione sono aumentate drasticamente dal primo maggio 2018. Secondo quanto previsto dalla legge, qualsiasi persona che importa, esporta o possiede esemplari di specie in via di estinzione non in conformita’ con l’ordinanza sara’ punibile con una multa fino a 10 milioni di dollari di Hong Kong e la reclusione per 10 anni.

(Rinoceronte, foto di repertorio)

Commenti

commenti