MARATEA (PZ), INQUINAMENTO DA PLASTICA: SALVATA CARETTA CARETTA

MARATEA (PZ), INQUINAMENTO DA PLASTICA: SALVATA CARETTA CARETTA

16
CONDIVIDI

L’inquinamento da plastica continua a colpire le specie marine. Questa volta, rende noto il Wwf in una nota, è accaduto a Rosaria, una tartaruga Caretta Caretta di 20 chili e lunga 52 centimetri, che lo scorso 28 febbraio, è stata ritrovata dalla guardia costiera al largo di Maratea. L’animale galleggiava in modo anomalo: non riusciva a immergersi e il suo corpo pendeva verso destra, per questo i membri della capitaneria di porto hanno avvertito subito il gruppo operativo del Wwf Maratea. La biologa Valentina Paduano e il veterinario Massimo Lo Monaco hanno verificato subito le condizioni della Caretta Caretta, che è ora ospite del Centro recupero tartarughe marine nell’Oasi WWF di Policoro. Lì è stata prima sistemata in acqua molto bassa, per permetterle di riadattarsi alle temperature e poi spostata in una vasca con acqua più alta, dove anche gli esperti hanno potuto osservare le anomalie nel nuoto della tartaruga.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti