CINA, ANIMALI DOMESTICI CONTRO LA SOLITUDINE

CINA, ANIMALI DOMESTICI CONTRO LA SOLITUDINE

294
CONDIVIDI

Un numero sempre maggiore di giovani cinesi ha scelto gli animali domestici per alleviare lo stress e le tensioni della vita quotidiana, alimentando un mercato in rapida crescita nel Paese. La spesa per gli animali domestici nel Paese e’ salita a circa 170,8 miliardi di yuan (25,5 miliardi di dollari) nel 2018 e si stima che la cifra raggiungerà i 200 miliardi di yuan nel 2020, scrive il China Youth Daily. La maggior parte dei consumatori sono persone nate negli anni ’80 o ’90, con alcuni che hanno speso quasi la meta’ delle loro entrate per i loro amati animali domestici, si osserva nell’inchiesta. “La crescita del mercato ha segnato la diversificazione dei modelli di consumo tra i giovani e incoraggiato la crescita economica e il progresso sociale e culturale”, afferma il giornale. Tuttavia, l’aumento degli animali da compagnia ha anche rispecchiato i problemi sociali che i giovani stanno affrontando. In particolare, l’aumentata pressione nella vita e un senso di alienazione dalla società ha fatto si’ che molti giovani abitanti delle città si rivolgessero agli animali domestici per alleviare la loro crescente solitudine. Tale stress e’ attribuito a orari di lavoro eccessivi e alla mancanza di tempo libero. Il tempo medio di svago per i cinesi e’ infatti in calo, con una media nel 2017 di 2,27 ore al giorno. Quello per i residenti urbani era ancora meno, sottolinea il giornale, citando un rapporto pubblicato dall’Accademia cinese delle scienze sociali.

Commenti

commenti