CINA, DOGANA DI TSINGTAO SEQUESTRA 80 PRODOTTI D’AVORIO

CINA, DOGANA DI TSINGTAO SEQUESTRA 80 PRODOTTI D’AVORIO

92
CONDIVIDI
avorio.png

La dogana dell’aeroporto di Tsingtao, nella provincia orientale cinese dello Shandong, ha dichiarato ieri che 80 pezzi di prodotti d’avorio sono stati sequestrati da un passeggero cinese di sesso maschile di ritorno dal Giappone. Sessantasei pezzi del peso di 667 grammi, tra cui sigilli, pettini, portasigarette e perline, sono stati intercettati durante la scansione in aeroporto. Altri 14 pezzi del peso di 242 grammi sono stati trovati in un negozio gestito dal passeggero. Oltre ai prodotti in avorio, sei sospetti pendenti in corallo rosso del peso di circa 160 grammi sono stati trovati nascosti nel bagaglio. Nel negozio e’ stato sequestrato anche un esemplare di animale prezioso del peso di 56 grammi. La Cina ha vietato tutti gli scambi domestici di avorio alla fine del 2017 come parte del suo impegno nella protezione degli animali selvatici.

Commenti

commenti