SICILIA, “PET CABINS” SUI TRAGHETTI DELLA SIREMAR

SICILIA, “PET CABINS” SUI TRAGHETTI DELLA SIREMAR

286
CONDIVIDI

Il rinnovo della flotta Siremar-Caronte & Tourist potrebbe portare all’introduzione delle ‘Pet Cabins’ sui traghetti della compagnia impegnati nei collegamenti tra la Sicilia e le sue isole minori. E’ quanto emerge dalla lettera inviata da Vincenzo Franza, presidente della Caronte & Tourist Isole minori, societa’ che gestisce il ramo traghetti del gruppo che comprende anche Siremar, in risposta a una missiva con cui la Lav ha denunciato la scomparsa di un cane di nome ‘Igor’ dalla nave Galaxy, lungo il tragitto Porto Empedocle-Lampedusa. Al proprietario del cane, secondo la ricostruzione del presidente della Lav Gianluca Felicetti, sarebbe stato vietato il trasporto in cabina e cosi’ l’animale sarebbe stato “posto forzatamente” in una delle gabbie della Galaxy. Sul caso e’ stata sporta denuncia ai carabinieri ma la Lav ha chiesto alla compagnia di navigazione una modifica del regolamento, con la possibilita’ per i passeggeri di far viaggiare i propri cani in cabina. La ricostruzione della Lav, tuttavia, non e’ condivisa da Franza (“nel caso in specie era stata proposta al passeggero accompagnatore la soluzione del trasporto in cabina”, afferma) che nella sua risposta comunque annuncia una novita’: “Sempre che le condizioni di equilibrio lo consentiranno, il nostro gruppo si sta cimentando in un processo di rinnovo della flotta per i collegamenti con le isole minori siciliane dove uno degli elementi progettuali e’ proprio la presenza di apposite ‘Pet Cabins'”. E ancora: “In questo lasso di tempo nel quale abbiamo speso decine di milioni in manutenzione, non e’ stato tuttavia infrequente che i commissari di bordo abbiano autorizzato e continuino ad autorizzare in deroga l’ingresso di cani in cabina, laddove le condizioni generali lo consentano”.

Commenti

commenti