TORINO, TIENE 5 GATTI IN PESSIME CONDIZIONI IGIENICHE: DENUNCIATA

TORINO, TIENE 5 GATTI IN PESSIME CONDIZIONI IGIENICHE: DENUNCIATA

53
CONDIVIDI
gattiniprato.jpg

Cinque gatti tenuti in un alloggio in condizioni igieniche disastrose. Con una puzza insopportabile, montagne di rifiuti sparsi ovunque, lettiere stracolme di feci, e ancora cibo, sabbia e pipi’ sparsi sul pavimento. Per questo la responsabile, la signora Claudia di 70 anni, e’ stata deferita per maltrattamento di animali. I gatti sono stati tratti in salvo e sequestrati oggi, sabato 11 maggio, in via Nizza, 372. A intervenire sono stati gli agenti del nucleo di vigilanza Zoofila agriambiente, dopo un esposto dei vicini di casa, che da tempo facevano i conti con quell’odore nauseabondo. “Maledetti, andate via”, ha urlato subito la signora alle guardie zoofile, coordinati dagli agenti Silvio Cerrato e Daniele Galietti.
Per questo sono intervenuti a supporto i poliziotti del commissariato Barriera Nizza. I gatti, 4 femmine e un maschio, erano terrorizzati: uno era chiuso in un trasportino, una incinta, altri nascosti all’interno di un divano (avevano scavato nella stoffa). Tutti randagi che la signora Claudia raccoglieva in strada da circa 3 anni e portava qui. Lei non abitava in questo alloggio, che aveva in affitto (a fine maggio sarebbe stata sfrattata). Tutti i giorni, raccontano i vicini, veniva a dar loro da mangiare. Ma non si occupava di mettere in ordine l’alloggio. I gatti sono stati portati da un veterinario per essere visitati, con l’aiuto dell’associazione Gattagora’. Stando a quanto si apprende, non si tratta della prima volta che la signora Claudia era stata trovata in alloggi pieni di rifiuti e escrementi. Negli ultimi 5 anni era gia’ successo altre due volte, in zona via IV novembre e in via Accademia Albertina.

Commenti

commenti