USA, MUORE DORIS DAY: “GLI ANIMALI SONO LA MIA RAGIONE DI VITA”

USA, MUORE DORIS DAY: “GLI ANIMALI SONO LA MIA RAGIONE DI VITA”

861
CONDIVIDI

Biondissima, più ragazza della porta accanto che signora sofisticata, cantante, ballerina, Doris Day ha segnato il cinema americano degli anni Cinquanta e Sessanta accanto ai più grandi. Hitchock la scelse per “L’uomo che sapeva troppo”; ma incarnò in una lunga serie di commedie un’immagine di donna determinata ma dolce, solare e ottimista, sempre protesa verso l’uomo che ama. L’annuncio della sua morte a 97 anni viene dalla Doris Day Animal Foundation, la fondazione a difesa degli animali da lei fondata a cui si era dedicata intensamente dagli anni Settanta. La star se ne è andata per le conseguenze di una polmonite nella sua casa di Carmel in California, dove ancora il 3 aprile i fan le avevano augurato buon compleanno; la Fondazione allora aveva diffuso una sua foto sorridente. Diceva che gli animali erano meglio degli uomini e la sua ragione di vita. Era nata Mary Ann Von Kappelhoff nel 1922; ha girato 39 film e segnato la storia della musica con successi come “Que sera Sera”, ma non vinse mai un Oscar. La Fondazione, che si occupa di sterilizzazione dei randagi e cura di tutti gli animali in stato di necessità, promette di continuare la sua opera. Per desiderio dell’attrice, non ci saranno funerali né cerimonie in sua memoria, né una tomba segnalata.

Commenti

commenti