BOTTICELLE, NESSUNO STOP NELLA RIFORMA. LAV: M5S COSA FA?

BOTTICELLE, NESSUNO STOP NELLA RIFORMA. LAV: M5S COSA FA?

168
CONDIVIDI

Con una lettera aperta indirizzata a esponenti del M5S, denunciamo la mancanza dell’atteso divieto di trasporto a trazione animale nel testo base di riforma del Codice della Strada in esame al Senato.

IL MOVIMENTO 5 STELLE LO AVEVA PROMESSO, E ORA CHE FA?

Luigi Di Maio – Capo politico M5S
Diego De Lorenzis , Senatori e Deputati M5S
Virginia Raggi Sindaca di Roma e Daniele Diaco Presidente Commissione Ambiente Consiglio Comunale di Roma

Egregio Vice Presidente del Consiglio, parlamentari, relatore, Sindaca, Consigliere,

“Vorremmo abolire le botticelle un Comune non lo può fare. Bisogna modificare la Legge nazionale e lo faremo”. Così dalla Sindaca di Roma Raggi, all’Assessora all’Ambiente Montanari, al Presidente della Commissione Ambiente Diaco quando nell’aprile dello scorso anno fu bocciata la nostra Delibera di iniziativa popolare per salvare i cavalli nella Capitale.

Due mesi dopo il Movimento 5 Stelle arriva al Governo.

Tre mesi dopo la Giunta comunale di Roma annuncia in pompa magna una Delibera per spostare le botticelle nei parchi urbani. Delibera che mai è arrivata al voto del Consiglio Comunale. Zero, quindi, ancora a oggi, il risultato.

Nel dicembre scorso però iniziano i lavori in Commissione Trasporti alla Camera per la riforma del Codice della Strada e uno dei due relatori è M5S, l’On. Diego De Lorenzis. Bene, gli chiediamo di fare quanto promesso dal loro Movimento in ogni dove, l’impegno preso a Roma così come le positive posizioni M5S anche nelle altre poche città dove si usano ancora carrozzelle pubbliche con cavalli, come Firenze.

Oggi viene pubblicato il Testo unificato di base per la Legge sul sito della Camera. C’è nulla sui veicoli “a trazione animale”. Eluse le proposte di Legge per lo stop a vetturini e fiaccherai.

Non possiamo credere che vogliate passare sopra alla sofferenza degli animali e alla possibilità di riconvertire quelle licenze in altre attività davvero utili.

Chiediamo rispetto della parola data e dei vostri programmi. Vi chiediamo di presentare e far approvare un articolo aggiuntivo al Testo base di riforma del Codice della Strada. Le cittadine, gli elettori, ovviamente i cavalli, stanno, forzatamente, a guardare cosa farete, davvero.

Gianluca Felicetti
Presidente LAV

Commenti

commenti