TRENTINO, AL VIA LA CAMPAGNA “NOT IN MY PLANET”

TRENTINO, AL VIA LA CAMPAGNA “NOT IN MY PLANET”

181
CONDIVIDI
sacchettiplastica.png

Presentata oggi al Muse di Trento la campagna sui pericoli derivanti dai rifiuti plastici “Not in my Planet – Non nel mio pianeta”, promossa dall’Agenzia per la depurazione della Provincia autonoma di Trento. “E’ un tema fondamentale sul quale dobbiamo impegnarci a 360 gradi e la prima e piu’ importante cosa da fare e’ riuscire ad informare ed a coinvolgere tutti gli attori, sul territorio, che possono dare il proprio contributo”, ha detto l’assessore all’ambiente e vice presidente della Provincia, Mario Tonina. “Fondamentale – ha aggiunto – sara’ comunicare, attraverso le scuole, con i giovani, che hanno gia’ una notevole sensibilita’; non solo, i giovani possono aiutarci a convincere le persone piu’ anziane sulla necessita’ di cambiare direzione”. L’obiettivo della campagna – e’ stato detto in conferenza stampa – e’ da un lato dare una risposta al tema globale dell’emergenza rifiuti plastici, sempre piu’ preoccupante e sentito dalla popolazione per le sue conseguenze sulla salute del pianeta e dei suoi abitanti. Dall’altro, a livello locale, si punta ad incidere sul comportamento della popolazione in Trentino in materia di rifiuti. Nei prossimi mesi la campagna si sviluppera’ con altre iniziative a tema artistico: le opere di Mandy Barker saranno portate sul territorio, grazie a 11 mostre nelle varie localita’ promosse dai vari enti gestori dei rifiuti. Anche al Muse, nello spazio aperto antistante al museo, le opere di Barker torneranno con la mostra “Beyond Drifting”. Sul fronte informativo, in autunno prendera’ via un ciclo di conferenze con la partecipazione di esperti nazionali sul tema, studiosi, divulgatori, realta’ locali e testimonial di buone pratiche. Il tema dei rifiuti plastici sara’ di volta in volta affrontato da diverse prospettive: l’impatto sull’ambiente marino e montano, il cibo e i consumi quotidiani, la grande distribuzione, le conseguenze sulla salute e sulla vita di piante e animali. Previsto inoltre un concorso artistico rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, che sara’ accompagnato da un programma a cura di Appa dedicato al tema dei rifiuti e alla riduzione delle plastiche.

Commenti

commenti