MILANO, SEQUESTRATI 14 ANIMALI SU SEGNALAZIONE LEIDAA

MILANO, SEQUESTRATI 14 ANIMALI SU SEGNALAZIONE LEIDAA

548
CONDIVIDI

Non solo crocchette nell’area di San Giuliano Milanese scelta sabato dalla Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente per consegnare il cibo destinato ai randagi di Lombardia e Piemonte, nell’ambito dell’accordo con la catena di supermercati Lidl. Gli animalisti presenti, tra cui la presidente di LEIDAA on. Michela Vittoria Brambilla, hanno notato e segnalato alla Polstrada un veicolo in sosta, diretto all’estero e carico di cani e gatti, ma privo delle caratteristiche necessarie. I controlli hanno avuto come primo esito il sequestro amministrativo di 11 cani e 3 gatti, provvisoriamente affidati ad un rifugio vicino e alla stessa LEIDAA. Le indagini proseguono.

In sostanza si trattava di una staffetta per l’estero, che portava cani e gatti in piccoli box, senz’acqua, in un ambiente chiuso dov’erano stivate anche taniche di benzina. Il tutto ad una temperatura molto alta, sia all’esterno che all’interno del mezzo. Avvertiti da Gabriele Merlo, guardia zoofila e responsabile del Nucleo operativo del Movimento animalista, gli agenti della Polstrada, sottosezione di San Giuliano Milanese, hanno verificato le condizioni del veicolo e della documentazione di accompagnamento, chiamando il veterinario dell’ATS che dopo quattro ore ha posto gli animali, nel frattempo rifocillati e collocati all’ombra, sotto sequestro amministrativo in attesa di ulteriori accertamenti.

“Ringrazio – afferma l’on. Brambilla – i volontari, Gabriele Merlo per il supporto tecnico, gli operatori della Polizia stradale, i loro dirigenti, che hanno consentito di proseguire l’attività ben oltre la fine del turno, e il veterinario ATS che ha eseguito i controlli sugli animali. Tutti sono stati per ore sotto il sole, risparmiando a cani e gatti un viaggio letteralmente “infernale” e probabilmente letale. Gli accertamenti in corso diranno se vi sono altre responsabilità”.

Commenti

commenti