SICS: DA INIZIO ESTATE CANI-BAGNINI HANNO SALVATO 8 PERSONE

SICS: DA INIZIO ESTATE CANI-BAGNINI HANNO SALVATO 8 PERSONE

71
CONDIVIDI
canebagnino.jpg

“Anche quest’anno i cani bagnini ‘vegliano’ sulle spiagge italiane. Da inizio stagione, infatti, sono stati effettuati ben 8 salvataggi”. Lo dice, in un’intervista all’Adnkronos/Labitalia, Ferruccio Pilenga, fondatore e presidente della Sics, Scuola italiana cani salvataggio. “Siamo solo all’inizio – afferma – però sappiamo che i bagnanti possono contare sui nostri amici a 4 zampe. I cani bagnini sono addestrati per entrare in azione in situazione di pericolo che, a volte, non sono ‘colte’ dagli altri bagnanti”. “La Scuola italiana cani salvataggio – ricorda – è la più grande organizzazione mondiale, dedita alla preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori, è una associazione di volontariato di Protezione Civile senza scopo di lucro. Il brevetto Sics è riconosciuto dal Comando generale delle capitanerie di porto e prevede per le unità cinofile Sics la possibilità di agire su tutte le spiagge italiane in qualità di operatori di Protezione Civile”. “La Sics – racconta – ha mostrato le tecniche di salvataggio in Germania sulle motovedette tedesche nel Mar Baltico della DGzRS. Sono riuscito a far riconoscere la scuola a livello nazionale, infatti le cronache estive riportano regolarmente i salvataggi effettuati in servizio dalle unità cinofile Sics sulle spiagge e i laghi italiani in collaborazione con la guardia costiera e la polizia”.

Commenti

commenti