DOMATORE UCCISO, LA TITOLARE DEL CIRCO: NON SBRANATO DALLA TIGRE

DOMATORE UCCISO, LA TITOLARE DEL CIRCO: NON SBRANATO DALLA TIGRE

5975
CONDIVIDI

La morte del domatore Ettore Weber, ucciso lo scorso 4 luglio dalle tigri con cui si allenava da 15 anni, ha lasciato tutti sgomenti. Molti mezzi di informazione hanno parlato di un corpo sbranato, ma in realta’ sembra non essere andata cosi’. Lo ha chiarito all’Agi Marina Monti, titolare del circo in cui lavorava Weber, che ha parlato con il domatore 5 minuti prima dell’evento fatale e ha assistito a tutta la scena. Weber “e’ stato colpito alla giugulare con una zampata da una sola tigre. E’ morto nel giro di 2-3 secondi. Non c’e’ stata – ha spiegato – alcuna aggressione da parte delle tigri. Qualcuno ha scritto che e’ stato trascinato, che e’ stato in balia degli animali per piu’ di mezz’ora, ma se fosse andata cosi’ non avremmo ritrovato niente del suo corpo, che invece era integro. Non so se qualcuno si rende conto – ribadisce – di cosa possa accadere ad un corpo conteso da quattro tigri. Non resta niente”. La proprietaria del circo, avendo assistito alla scena, ha raccontato che il signor Weber era entrato in gabbia da pochi minuti “quando e’ arrivata la seconda tigre si e’ girato per andare a recuperare la prima e posizionarla sullo sgabello. Di solito durante lo spettacolo quella tigre al passaggio del domatore allungava la zampa. Quindi, trovandosi sul suo sgabello e vedendo passare il domatore l’ha fatto, purtroppo pero’ Weber era di spalle e troppo vicino all’animale. In questo modo e’ stato colpito alla giugulare. Se il signor Weber fosse stato – ha sottolineato la proprietaria del circo – 20 centimetri piu’ alto sarebbe stato colpito alla spalla e avrebbe riportato solo un graffio. Si e’ trattata di una fatalita’, dovuta al fatto che si trovava di spalle. Weber e’ caduto in terra ed e’ morto subito. Ovviamente accasciandosi le altre tigri gli si sono avvicinate, ma lui non aveva alcun morso, solo graffi”. Marina Monti ha, infine, precisato che tutto quello da lei raccontato e’ stato confermato dai medici legali. “L’evento – ha concluso – e’ durato al massimo 6-7 minuti, io ho parlato con lui alle 20:05 e alle 20:15 era gia’ finito tutto e il corpo del signor Weber era gia’ fuori dalla gabbia”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti