NOVARA, UNA DENUNCIA PER UCCELLAGIONE ILLEGALE

NOVARA, UNA DENUNCIA PER UCCELLAGIONE ILLEGALE

18
CONDIVIDI
cardellino.png

Cattura illegale di uccellini canori a scopi commerciali. Con questa accusa un uomo e’ stato denunciato dai carabinieri forestali di Nebbiuno (Novara): si tratta di un cittadino marocchino residente nel Novarese. La segnalazione all’autorita’ giudiziaria e’ stata inoltrata per furto venatorio ai danni dello Stato, esercizio abusivo di uccellagione e maltrattamento di animali. “Queste pratiche – spiegano al Comando dell’Arma – sono ancora molto diffuse. Oltre ad essere illegali, producono gravi sofferenze agli animali ed un depauperamento incontrollato della fauna selvatica. E’ da ricordare che la cattura di uccelli con le reti e’ consentita solo per fini scientifici al personale abilitato, e sempre a condizione del rilascio immediato degli esemplari. La nostra azione di controllo sara’ ulteriormente sviluppata”. Nel corso degli accertamenti, i forestali hanno trovato una rete da uccellagione stesa in prossimita’ dell’orto dell’abitazione dell’indagato. Nel garage c’erano altre cinque reti, due trappole per passeriformi, 25 gabbie per uccelli e materiale vario utilizzabile nell’attivita’ di cattura. L’ipotesi di maltrattamento di Animali e’ legata al recupero di due cardellini che erano chiusi in una gabbietta in pessime condizioni di mantenimento.

Commenti

commenti