GROSSETO, AVVISTATO NIDO DI TARTARUGHE MARINE SULLA COSTA

GROSSETO, AVVISTATO NIDO DI TARTARUGHE MARINE SULLA COSTA

22
CONDIVIDI
carettacaretta.jpg

Per la prima volta sulla costa grossetana, e’ stato rinvenuto un nido di tartaruga marina. Il personale del Centro recupero tartarughe Marine di Grosseto “TartAmare” e’ intervenuto per verificare la traccia e l’effettiva presenza delle uova e per coordinare le operazioni di messa in sicurezza del sito. Solo recentemente la Toscana sembra essere stata scelta da questi antichi animali come meta sistematica per deporre le proprie uova: i ricercatori stanno indagando le cause di questo cambiamento di abitudini. TartAmare, che opera con il Comune di Grosseto ormai da anni al recupero ed alla riabilitazione di esemplari rinvenuti in difficolta’ o spiaggiati, sulla scorta dei primi dati raccolti, ha avviato uno specifico programma per monitorare e tutelare i nidi lungo un ampio tratto della costa toscana centro settentrionale. E’ stato proprio durante uno di questi monitoraggi che e’ stata avvistata la lunga traccia lasciata nottetempo da una grossa femmina di tartaruga uscita dal mare e risalita fino al piede della duna che si trova in quel tratto di costa dell’arenile grossetano. Il nido messo in sicurezza e recintato, viene segnalato e monitorato con passaggi quotidiani dai ricercatori di TartAmare e dagli uomini della Guardia Costiera. Il team del Centro Recupero Tartarughe Marine, che e’ partner dell’Osservatorio Toscano per la Biodiversita’, seguira’ per la Regione Toscana e per il Comune di Grosseto tutte le fasi dello sviluppo fino alla schiusa ed all’ingresso in mare dei piccoli, previsto tra il 10 ed il 15 di settembre. (

Commenti

commenti