CONGO, RISCHIO FIAMME PER LA SECONDA FORESTA DEL PIANETA

CONGO, RISCHIO FIAMME PER LA SECONDA FORESTA DEL PIANETA

409
CONDIVIDI
incendio.jpg

Dopo l’Amazzonia, il polmone verde del pianeta, rischia di andare in fiamme anche la seconda foresta più grande al mondo: quella pluviale del bacino del Congo. Come riporta Adnkronos in una settimana (dal 21 di agosto) sono stati riportati ben 6.902 incendi in Angola e 3.395 incendi nella vicina Repubblica Democratica del Congo, in zone di savana, bioma che si trova in molte zone di transizione tra la foresta pluviale e deserto o steppa. Nella foresta del bacino del Congo vivono milioni di indigeni insieme a migliaia di specie animali e vegetali. Non solo: i numerosissimi alberi hanno la capacità di immagazzinare 115 miliardi di tonnellate di CO2 l’anno, pari alle emissioni di combustibili fossili prodotte dagli Stati Uniti in 12 anni. Oltre che dalle fiamme la minaccia arriva dal costante bisogno di petrolio, e di materie prime agricole: ormai un quarto della superficie totale del bacino del Congo (50 milioni di ettari) è di proprietà di multinazionali che deforestano per fini industriali.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti