CACCIA, ENPA TRENTINO: IN GUARDIA ESCURSIONISTI E FUNGAIOLI

CACCIA, ENPA TRENTINO: IN GUARDIA ESCURSIONISTI E FUNGAIOLI

214
CONDIVIDI
caccia.png

Prestino attenzione escursionisti e raccoglitori di funghi ai rischi connessi alla riapertura ieri della stagione venatoria. Questo l’appello lanciato da Enpa Trentino. “Infatti – si legge in una nota – la sicurezza delle persone e degli animali domestici e’ messa gravemente a rischio, non da orsi e lupi, ma da individui che girano armati di fucili atti ad uccidere”. Da Enpa alcune regole per difendersi. “Pare brutto doversi vestire come degli arlecchini, ma un abbigliamento sgargiante, magari un giubbotto giallo o arancione, potrebbe renderci meno confondibili con un cervo o un cinghiale”. “Se prevediamo di attardarci in passeggiata – prosegue l’Enpa – meglio che il giubbotto sia dotato di bande catarifrangenti: servono a renderci piu’ visibili, perche’ i cacciatori possono sparare da un’ora prima del sorgere del sole, fino ad un’ora dopo il tramonto, quindi in condizioni di scarsissima illuminazione, specialmente nel folto dei boschi”. “Sempre valido il consiglio di chiacchierare, specialmente se ci siamo inoltrati nel fitto della vegetazione: potremo evitare colpi sparati alla cieca, al solo rumore di foglie pestate o rami spezzati”.

Commenti

commenti