FRANCIA, TRIBUNALE: GALLO MAURICE HA IL DIRITTO DI CANTARE ALL’ALBA

FRANCIA, TRIBUNALE: GALLO MAURICE HA IL DIRITTO DI CANTARE ALL’ALBA

47
CONDIVIDI

Potrà cantare ogni mattina il gallo Maurice, all’alba come la natura gli comanda, senza alcune limitazioni, rompendo il sonno degli abitanti di Saint-Pierre-d’Oléron, comune di 6mila anime su un’isola non distante da Bordeaux. Come riporta Tgcom24 a stabilirlo una sentenza del tribunale della cittadina che ha respinto la richiesta di un vicino di casa infastidito. Corinne Fesseau, la proprietaria del gallo, ha commentato con ironia: “Li abbiamo spiumati”. “Maurice ha vinto e i vicini dovranno versare alla proprietaria mille euro di risarcimento con gli interessi”, ha detto Julien Papineau, avvocato di Corinne. Papineau ha aggiunto che Maurice ha vinto perché “nel diritto francese occorre dimostrare una molestia e questo non è stato fatto”.

(Corinne Fesseau, al centro, a un banchetto per il suo amato gallo, foto da Facebook)

Commenti

commenti