CONTE: “INSERIRE IN COSTITUZIONE LA TUTELA DELL’AMBIENTE”

CONTE: “INSERIRE IN COSTITUZIONE LA TUTELA DELL’AMBIENTE”

210
CONDIVIDI

No a nuove concessioni di trivellazione per l’estrazione di idrocarburi e sì all’inserimento della tutela dell’ambiente in Costituzione. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in un passaggiod el suo discorso per la fiducia, concessa in serata dalla Camera con 343 voti a favore.
“Siamo determinati – ha detto il premier – ad introdurre una normativa che non consenta più il rilascio di nuove concessioni di trivellazione per estrazione di idrocarburi.Lo voglio dire chiaramente: chi verrà dopo di noi, semmai vorrà assumersi l’irresponsabilità di far tornare il Paese indietro, dovrà farlo modificando questa nuova norma di legge È anche per evitare questi rischi – ha continuato – che ci adopereremo affinché la protezione dell’ambiente, delle biodiversità e – auspico – anche dello sviluppo sostenibile siano inseriti tra i principi fondamentali del nostro sistema costituzionale. Tutto il sistema produttivo dovrà orientarsi in questa direzione, promuovendo prassi socialmente responsabili che valgano a rendere quanto più efficace la transizione ecologica e indirizzino l’intero sistema produttivo verso un’economia circolare, che favorisca la cultura del riciclo e dismetta definitivamente la cultura del rifiuto”. Sull’inserimento in Costituzione della tutela dell’ambiente e degli animali come esseri senzienti è già stata depositata alla Camera una proposta di legge dell’on. Brambilla.
Nessuna menzione da parte del premier, invece, della “stretta” penale sul bracconaggio e sul maltrattamento degli animali.
Aggiornamento 10 set – Il premier è tornato sull’argomento durante la replica in Senato “Lavoreremo, ci impegneremo a inserire nella Costituzione il principio di tutela dell’ambiente, del rispetto della biodiversità e del rispetto di uno sviluppo sostenibile”.

Commenti

commenti