USA, MUOIONO TRASCURATI I CANI ANTI-BOMBA INVIATI IN GIORDANIA

USA, MUOIONO TRASCURATI I CANI ANTI-BOMBA INVIATI IN GIORDANIA

834
CONDIVIDI

Rischiano di ammalarsi e morire per scarsa cura dopo aver servito, fedelmente, il proprio paese a rischio della loro stessa vita. Secondo un’indagine federale del governo americano succederebbe ai cani anti-bomba inviati dagli Stati Unti in Giordania. Come riporta il sito d’informazione Wamiz riportando un articolo della Cnn, una valutazione degli ispettori del Dipartimento di Stato evidenzia come almeno 10 di questi animali sarebbero morti tra il 2008 e il 2016, per problemi di salute. Persino quelli che sopravvivono soffrono di “condizioni non salutari”, come canili inadeguati, scarsa igiene e superlavoro. Alcuni di questi cani sarebbero emaciati, con costole sporgenti, unghie troppo cresciute e orecchie ospitano zecche. Il programma denominato Explosive Detection Canine Program va avanti da oltre venti anni. Chuck Grassley, a capo della Commissione Finanza del Senato statunitense, che ha dichiarato: “È importante che il Congresso sappia se il programma funziona in modo efficace ed efficiente e se gli animali coinvolti nel programma vengono trattati secondo gli standard umani ed etici che indubbiamente il popolo americano si aspetta”.

(Il cane anti-bomba Athena in cattiva salute. Foto Dipartimento di Stato riportata dalla Cnn)

 

Commenti

commenti