SARDEGNA, UCCISA DA UNA FUCILATA RARA AQUILA DI BONELLI

SARDEGNA, UCCISA DA UNA FUCILATA RARA AQUILA DI BONELLI

243
CONDIVIDI
aquilabonelli2.jpg

Senza alcun rispetto per la sua vita e per il fatto che si tratta di una specie in via d’estinzione una rara aquila di Bonelli (chiamata così in onore dell’ornitologo Franco Andrea Bonelli) è stata abbattuta da una fucilata nelle campagne di Giba, paesino di 2mila abitanti nel sud della Sardegna. Come il quotidiano locale L’Unione Sarda la notizia ha suscitato grosso sdegno dal momento che la specie si era estinta dall’isola negli anni ’80 ed è stata reintrodotta solo grazie a un attento programma di ripopolamento. “Non e’ piu’ possibile far finta di nulla, la situazione del bracconaggio in Italia e’ estremamente grave. Serve un segnale forte, fortissimo. Da subito”, ha commentato la Lipu, chiedendo “con forza al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Ambiente e all’intero governo di prendere sul serio la questione, non solo dando attivazione rapida e piena al Piano nazionale antibracconaggio che ancora non decolla, ma con un gesto forte, simbolico e concreto, come ad esempio la chiusura della caccia a tempo indeterminato in tutta la Sardegna”. “Nel frattempo – afferma Aldo Verner, presidente della Lipu-BirdLife Italia – si attivino tutte le misure necessarie per impedire la vergogna, nel ventunesimo secolo, di abbattere impunemente animali superprotetti e in via di estinzione”.

(Aquila di Bonelli, foto di repertorio)

Commenti

commenti