MACELLAZIONE HALAL, LEGA DEL VENETO CHIEDE AL GOVERNO DI DIRE BASTA

MACELLAZIONE HALAL, LEGA DEL VENETO CHIEDE AL GOVERNO DI DIRE BASTA

362
CONDIVIDI

“La vicenda della mensa halal ha messo a nudo un metodo di macellazione che in Italia non si puo’ piu’ tollerare in quanto primitiva e straziante verso gli animali. Ora invitiamo il Governo a mettere la parole fine a questa tortura”. Interviene cosi’ il capogruppo di Zaia Presidente nel Consiglio regionale veneto, Silvia Rizzotto, RIGUARDO alla risoluzione presentata oggi con la quale l’esponente del Carroccio invita il Governo a mettere al bando la pratica di macellazione halal. Nei giorni scorsi c’e’ stata una polemica per la richiesta di alcuni genitori di una scuola elementare di Mestre di inserire in menu’ carne halal. “La pratica halal e’ una macellazione di fede musulmana che impone che l’animale venga dissanguato mentre e’ integro e cosciente – sottolinea -. Ma mentre in alcuni Paesi Europei viene previsto lo stordimento del malcapitato animale, proprio per evitargli una inutile sofferenza, in Italia, nei centri autorizzati, questo non avviene. Anzi, in questi casi siamo a conoscenza di veterinari che, loro malgrado, sono costretti ad operare, quando invece vorrebbero “obiettare”. Per l’esponente veneta, “e’ quindi giunto il momento che chi vive in Italia si adegui al progresso e alla civilta’. Non solo perche’ una vera integrazione passa inesorabilmente dal rispetto delle regole e delle tradizioni di chi ospita, ma anche per dignita’ verso gli animali: in tal senso, la pratica halal e’ medioevale, una vera tortura che va abolita”.

Commenti

commenti