CLIMA, COLDIRETTI/IXE’: PER 3 ITALIANI SU 4 E’ “EMERGENZA GRAVE”

CLIMA, COLDIRETTI/IXE’: PER 3 ITALIANI SU 4 E’ “EMERGENZA GRAVE”

8
CONDIVIDI
alluvione.jpg

Ben 3 italiani su 4 (75%) ritengono che la situazione ambientale nel mondo sia “grave o gravissima”. E’ quanto risulta dall’ indagine Coldiretti/Ixe’ “La svolta green degli italiani” presentato al Forum internazionale dell’agricoltura a Cernobbio dove e’ aperto il primo ‘Salone dell’Economia Circolare’. Nei primi nove mesi del 2019, sottolinea Coldiretti, “ci sono stati 1336 eventi estremi, due volte e mezzo piu’ di quelli della Francia e oltre sette volte in piu’ rispetto a Spagna e Regno Unito. Rispetto allo scorso anno c’e’ stato in Italia un incremento del 75% degli eventi estremi”. Fra gli interventi considerati piu’ urgenti dagli italiani per limitare i danni all’ambiente ci sono la raccolta differenziata (52%) e la depurazione dei corsi d’acqua e delle falde (37%) in un paese come l’Italia messa in procedura di infrazione da parte della Ue proprio perché, ricorda la Coldiretti, 237 centri urbani in 13 regioni non dispongono di adeguati sistemi di raccolta e trattamento delle acque di scarico urbane. Sul capitolo acque reflue l’Italia – evidenzia la Coldiretti – sta subendo anche altre procedure di infrazione e una di queste ha gia’ portato la Corte Ue a condannare il nostro Paese a pagare una multa di 25 milioni di euro, piu’ 30 milioni per ogni semestre di ritardo nella messa a norma di oltre 70 centri urbani o aree sprovvisti di reti fognarie e adeguati depuratori. Il comparto industriale e’ ritenuto il principale responsabile dei problemi ambientali con il 76% dei giudizi, seguito dai trasporti con il 43% e dal settore energetico con il 23%, mentre l’agricoltura prende il 14% dei giudizi negativi.

Commenti

commenti