BOLOGNA, CACCIA IN GIORNI E LUOGHI VIETATI: DENUNCIATO

BOLOGNA, CACCIA IN GIORNI E LUOGHI VIETATI: DENUNCIATO

9
CONDIVIDI
fotolia_26389329_xs.jpg

Incurante delle regole venatorie, sparava in giorni, luoghi e con modalita’ vietate e pericolose. Protagonista della vicenda un cacciatore, fermato e denunciato dagli agenti della Polizia locale della Citta’ metropolitana di Bologna-Zona di Imola, a seguito di un lavoro di indagine che durava da diverso tempo. L’uomo, spiegano, “e’ stato sorpreso con un fucile ancora caldo e due fagiani maschi da poco abbattuti, in una zona rurale in comune di Casalfiumanese, in un giorno in cui la Caccia era vietata. Arma e selvaggina sono stati sequestrati come corpo di reato e la persona e’ stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna. Sono state inoltre ritirate in via cautelativa altre armi e munizioni in possesso dell’uomo denunciato”. Nel solo territorio imolese, in occasione del giorno di apertura della Caccia di domenica 15 settembre, sono stati controllati 111 cacciatori ed effettuate 4 sanzioni amministrative, prevalentemente per inosservanza delle distanze da strade e abitazioni.

Commenti

commenti