CHIETI, SCOPERTO ALLEVAMENTO ABUSIVO DI CANI: 61 SEQUESTRI

CHIETI, SCOPERTO ALLEVAMENTO ABUSIVO DI CANI: 61 SEQUESTRI

207
CONDIVIDI
maltese.jpg

Carabinieri forestali e Guardia di Finanza e Asl hanno scoperto un allevamento di cani detenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie. Come riporta LaPresse gli animali erano costretti a vivere nei loro escrementi, al buio e senza spazi sufficienti per la crescita in un casolare fatiscente alla periferia di San Vito Chietino: un vero e proprio ‘canile lager’, gestito da marito e moglie di 66 e 72 anni, e dai loro figli di 43 e 33 anni. I 61 animali, tra cuccioli e fattrici, in gran parte sprovvisti del microchip, erano tutti di razze piuttosto costose: maltesi, barboncini e jack russel. Ognuno di loro poteva fruttare agli allevatori oltre 400 euro. Tutti sono stati denunciati per esercizio abusivo della professione veterinaria, gestione illecita di rifiuti e maltrattamento di animali, e due fabbricati sono stati sottoposti a sequestro.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti