GRAN SASSO, A CACCIA NEL PARCO NAZIONALE: DENUNCIATO

GRAN SASSO, A CACCIA NEL PARCO NAZIONALE: DENUNCIATO

34
CONDIVIDI
caccia3.png

Un uomo con l’arma carica accompagnato da un cane privo del microchip prescritto per legge. Come riporta Adnkronos i Carabinieri forestali di Farindola (Pescara) hanno fermato un bracconiere in località ”Case Marcello – Acquafredda” del Comune di Montebello di Bertona (PE) nel comprensorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. All’uomo sono stati contestati diversi illeciti di natura penale e amministrativa, tra i quali bracconaggio e introduzione di armi non autorizzata in Area protetta. Il fucile è stato sequestrato e l’uomo è stato denunciato. ”Continua in modo efficace ed incessante l’attività di controllo del territorio operata con estrema professionalità dal Raggruppamento Carabinieri Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga” ha dichiarato il presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra.

Commenti

commenti