UMBRIA, MAXI OPERAZIONE CONTRO IL TRAFFICO DI UCCELLI

UMBRIA, MAXI OPERAZIONE CONTRO IL TRAFFICO DI UCCELLI

180
CONDIVIDI

L’hanno chiamata con il nome dell’opera più celebre di J.R.R. Tolkien, “The Lord of the Rings”, l’operazione della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati a Danno degli Animali (SOARDA) del Reparto Operativo del Raggruppamento Carabinieri Cites, avviata in Umbria con la collaborazione di alcune Stazioni Carabinieri Forestale di Perugia. Come riporta Dire i militari hanno stroncato un’attività dedita al traffico illegale di avifauna selvatica, anche particolarmente protetta, destinata al mercato degli uccelli da richiamo per cacciatori. Il traffico, che interessava varie regioni d’Italia, era alimentato anche da esemplari provenienti illecitamente da altri paesi europei. I reati contestati agli indagati – riporta sempre Dire – inizialmente 7 poi divenuti 11, sono, oltre alla frode in commercio, la ricettazione, il maltrattamento animali, l’uso abusivo di sigilli e la caccia di uccelli con mezzi non consentiti. Durante le perquisizioni sono stati rinvenuti circa 800 anelli inamovibili, nonché tutta l’attrezzatura necessaria per manometterli e inserirli all’avifauna selvatica. Sono circa 2 mila, infatti, gli uccelli vivi sequestrati, di cui circa la meta’ privi di anello, liberati immediatamente in natura dai militari nel corso degli accertamenti. Altri uccelli, più di 500, sono stati ritrovati morti, probabilmente destinati al consumo umano.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti