COSTA D’AVORIO, L’INCUBO DEI COCCODRILLI PRESIDENZIALI

COSTA D’AVORIO, L’INCUBO DEI COCCODRILLI PRESIDENZIALI

45
CONDIVIDI
coccodrillo.jpg

Sopravvissuti al loro eminente proprietario rappresentano ora un pericolo per la popolazione locale mietendo un imprecisato numero di vittime: si tratta dei coccodrilli di proprietà di un defunto presidente della Costa d’Avorio, tenuti in un lago artificiale realizzato attorno al suo palazzo nella capitale amministrativa Yamoussoukro. Come riporta Ansa lo segnala il sito dell’Economist. I grossi rettili erano stati donati al primo presidente della Costa d’Avorio, Fe’lix Houphouet-Boigny, dal dittatore del confinante Mali, Moussa Traore’, con gesto che secondo un diplomatico occidentale conteneva un messaggio-esortazione: “ecco come tratto i nemici”. Dalla morte del dittatore Yamoussoukro soffre quindi di degrado e un aspetto di questo parziale abbandono è stata la propagazione, nei canali della città, dei discendenti degli originari 20 coccodrilli presidenziali. Ai tempi del presidente, i coccodrilli venivano ampiamente sfamati con buoi ma ora il cibo scarseggia.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti