INQUINAMENTO, PEDIATRI: PROVOCA 26% DI MORTI, UNO SU 4 È UN BAMBINO

INQUINAMENTO, PEDIATRI: PROVOCA 26% DI MORTI, UNO SU 4 È UN BAMBINO

14
CONDIVIDI
inquinamento.jpg

“Il 26% delle morti a livello internazionale sono attribuibili ai danni provocati dall’ambiente, e il 28% di queste persone decedute sono bambini”. Si è aperto con questi dati preoccupanti il secondo giorno del primo convegno congiunto della pediatria nel Lazio promosso dalle sedi regionali della Sip, Sin e Simeup. Come riporta Dire le parole sono di Michele Valente, pediatra di famiglia esponente del gruppo Pump (Pediatri per un mondo possibile). “Il 98% di questi bambini morti, 8 milioni nel mondo, sono da ritrovare nei Paesi a più alto inquinamento, che spesso coincidono con quelli a più basso sviluppo – sottolinea il pediatra, che al congresso rappresenta anche la Cipe e l’Acp – o in grande via di sviluppo come la Cina e l’India”. Passando all’Italia “ci sono Regioni e punti nella Penisola maggiormente interessati. A rischio inquinamento ambientale troviamo le aree urbane, soprattutto quelle limitrofe alle industrie come Taranto, ma anche le aree rurali a coltivazione intensiva, che rappresenta un fattore importante per l’inquinamento delle falde acquifere attraverso un uso indiscriminato di pesticidi. L’Italia ha ottime normative – chiosa l’esperto – ma ci sono dei però”. Esiste, poi, una connessione tra sostanze inquinanti e lo sviluppo di patologie endocrinologiche. “Le sostanze più conosciute sono gli ftalati e i Pbs, che hanno un’azione androgenica, antiandrogenica ed estrogeno sensibile. Si legano ai recettori ormonali o li spiazziano”, chiarisce Marco Cappa, responsabile di Endocrinologia dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, citato sempre da Dire. “Queste sostanze riescono a modificare l’assetto ormonale, gli organi bersaglio che possono essere sia a livello ipotalamo ipofisario che degli organi bersaglio veri e propri come mammella, utero e gonadi (in particolare la gonade maschile e’ molto interessata da questo problema)”

Commenti

commenti