TORINO, SEQUESTRATO MACELLO CLANDESTINO E DENUNCIATO RISTORATORE

TORINO, SEQUESTRATO MACELLO CLANDESTINO E DENUNCIATO RISTORATORE

53
CONDIVIDI
caccia.png

Lavorava selvaggina di cinghiali, cervi, camosci e caprioli cacciata nella regione del Canavese: il Nas di Torino ha sequestrato un macello clandestino e ha denunciato un uomo residente a Castellamonte (Torino). Come riporta Adnkronos i militari hanno sequestrato anche 400 insaccati con carne di selvaggina e un quintale di carni. A essere riscontrate violazioni non solo riguardo alla caccia di specie protette ma anche delle sanitarie dove le carni venivano lavorate e prodotte: denunciato anche un ristoratore di Cuorgnè (Torino) che proponeva ai clienti carne di specie protette e comunque non sottoposte ai previsti controlli.

Commenti

commenti