“CETRIOLI DI MARE”, RINNOVATO IL DIVIETO DI PRELIEVO

“CETRIOLI DI MARE”, RINNOVATO IL DIVIETO DI PRELIEVO

185
CONDIVIDI

A poche ore dalla scadenza del decreto che proibiva la pesca delle oloturie la ministra delle Politiche Agricole e Forestali Teresa Bellanova firma il rinnovo della proibizione al prelievo nei nostri mari di questi animali. E’ quanto comunica Marevivo sottolineando come questi cetrioli di mare siano indispensabili per l’ecosistema marino poiché hanno la capacità di ossigenare le acque e di depurare i fondali dalle scorie. Molto richiesti dai mercati orientali e fonte di importanti guadagni erano arrivati a rischio estinzione. Secondo Marevivo il rinnovo di questo provvedimento era necessario per assicurare maggiore protezione al nostro mare. Infatti proprio grazie al divieto, dal 2018 sono stati sequestrati dalla Capitaneria di Porto e rimessi in mare quintali di oloturie. “Finalmente dopo tanto impegno dei risultati concreti”, afferma Rosalba Giugni, presidente di Marevivo. “Ricordiamo che l’ecosistema marino produce più del 60% dell’ossigeno che respiriamo, assorbe un terzo dell’anidride carbonica, uno dei gas responsabili dei cambiamenti climatici, e rappresenta il 98% del territorio dove è presente la vita. Ma perché tutto ciò avvenga è necessario preservare l’equilibrio dell’ecosistema marino tutelando dal più grande cetaceo al più piccolo essere vivente”. (Foto: rpillon)

Commenti

commenti