MOLISE, OGGI L’AUTOPSIA SUL CACCIATORE RIMASTO UCCISO

MOLISE, OGGI L’AUTOPSIA SUL CACCIATORE RIMASTO UCCISO

33
CONDIVIDI
cacciatorepreda.jpg

E’ prevista per oggi l’autopsia sulla salma di Felice Fratamico, il 63enne di Guardialfiera morto durante una battuta di caccia al cinghiale lo scorso 28 dicembre. La Procura di Larino (Campobasso) ha aperto un fascicolo per omicidio colposo ed ha disposto l’esame autoptico nominando l’equipe di medici legali. Intanto i Carabinieri del paese continuano le indagini volte a ricostruire l’accaduto.
Al vaglio degli inquirenti diverse ipotesi. Fratamico sarebbe stato centrato al torace verosimilmente da un colpo di fucile calibro 12 caricato a pallettone, tipicamente utilizzato nella caccia al cinghiale. L’ipotesi che al momento appare più probabilw è che il colpo fosse destinato ad una preda e che per sbaglio, a distanza, il 63enne sia finito sulla traiettoria. Ma non si esclude nulla.

Commenti

commenti