OLBIA, MORTO A CACCIA: INDAGATI PER OMICIDIO I COMPAGNI DI BATTUTA

OLBIA, MORTO A CACCIA: INDAGATI PER OMICIDIO I COMPAGNI DI BATTUTA

224
CONDIVIDI
caccia3.png

Sono stati inseriti nel registro degli indagati i compagni di battuta di Andrea Altea, 43enne assessore comunale di Aggius (Olbia) ferito a morte da un colpo di rimbalzo durante una battuta di caccia al cinghiale in Gallura. Come riporta Ansa citando i quotidiani locali si tratterebbe di un atto dovuto. Tutti i fucili della “compagnia” sono stati sequestrati e saranno analizzati per capire da quale arma sia partito il colpo accidentale che ha provocato la morte di Altea. A breve verrà effettuata anche l’autopsia sul corpo dell’uomo. Nel frattempo – come riporta La Nuova Sardegna – esplode sul web una polemica su un commento choc da parte di un medico che si dichiara vegano e che, dopo che Fb ha cancellato il suo messaggio contro i cacciatori, si dice ancora “non dispiaciuto” per la morte di uno di loro.

Commenti

commenti