TRENTO, PADRE E FIGLIO DECAPITANO CERVI: DENUNCIATI DALLA FORESTALE

TRENTO, PADRE E FIGLIO DECAPITANO CERVI: DENUNCIATI DALLA FORESTALE

56
CONDIVIDI
cervo.jpg

Un cervo maschio, ucciso dopo lunga agonia da un laccio d’acciaio posizionato dai bracconieri. Il Corpo Forestale del Trentino Alto Adige – riporta Ansa – ha condotto in val di Sole un’operazione antibracconaggio, denunciando alcuni reati a carico di due persone. Un sistema di fototrappole ha consentito di individuare due persone del luogo, padre e figlio, mentre smontavano e recuperavano il sistema di cattura, decapitavano il cervo prelevando la testa. A seguito di una perquisizione nelle abitazioni dei due responsabili, sono stati trovati lacci, il palco del cervo separato dal cranio, la roncola utilizzata per la decapitazione e la fototrappola.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti