PUGLIA, ENPA: NUOVA LEGGE SUL RANDAGISMO ALL’AVANGUARDIA

PUGLIA, ENPA: NUOVA LEGGE SUL RANDAGISMO ALL’AVANGUARDIA

42
CONDIVIDI

Giornata storica per gli animalisti in Puglia. La nuova legge sul randagismo è finalmente realtà. Il Consiglio regionale della Regione Puglia ha approvato le “Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali da affezione”. Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa: “Con questa Legge la Puglia si pone all’avanguardia non solo rispetto alle altre Regioni del Sud ma si colloca a pieno merito in posizione di rispetto nell’intero panorama nazionale”.
Importantissimi gli obiettivi raggiunti:

  • la nomina da parte dei comuni di un referente in materia di randagismo;
  • l’aggiudicazione dei bandi per la gestione dei canili su base qualitativa, essendo il costo fisso e non soggetto a ribasso
    il divieto di conferire animali in strutture di ricovero fuori dalla provincia di appartenenza;
  • l’impossibilità di adottare un cane per quanti abbiano condanne per maltrattamenti ad animali e/o a persone;
    la possibilità di sterilizzare presso la Asl animali che non erano stati sterilizzati in canile prima dell’adozione
  • l’attivazione di una sezione informatica dove pubblicare le foto e i dati dei cani accalappiati;
  • trattamenti sanitari e sterilizzazioni gratuite per i cani delle aziende zootecniche;
  • la possibilità per le associazioni di stipulare convenzioni per gli interventi di limitazione delle nascite;
  • il divieto di detenzione a catena;
  • il recupero da parte della asl di cani e gatti vaganti.

“Con questa Legge – afferma Carla Rocchi, presidente nazionale Enpa – la Puglia si pone all’avanguardia non solo rispetto alle altre Regioni del Sud ma si colloca a pieno merito in posizione di rispetto nell’intero panorama nazionale. Mi unisco ai ringraziamenti al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e a tutti quanti hanno reso possibile questo importante cambiamento e mi auguro che dalla Puglia possa partire quel profondo rinnovamento legislativo e culturale di cui tutti – persone e animali – abbiamo grande bisogno”.

“E’ un giorno che non dimenticherò facilmente – ha affermato Daniela Fanelli, coordinatrice regionale Enpa Puglia -Il nostro plauso va al Presidente Emiliano, che ha dato prova di lungimiranza e di aver compreso che il randagismo non si batte costruendo ulteriori strutture, ma puntando sulla prevenzione e sul benessere degli animali. Adesso ci aspetta ancora tanto lavoro e sicuramente gli ostacoli non mancheranno ma noi siamo certi che la strada sia quella giusta e che alla fine, un barlume di speranza per tanti animali, da sempre, trattati come gli ultimi degli ultimi, si cominci a vedere”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti