RICERCATORI: INVERNO CALDO CONFERMA LE PREVISIONI SUL CLIMA

RICERCATORI: INVERNO CALDO CONFERMA LE PREVISIONI SUL CLIMA

22
CONDIVIDI
surriscaldamento globale.jpg

“Vediamo che le previsioni stagionali erano giuste: questo inverno è stato finora notevolmente più caldo del normale in Europa e i record di temperatura sono stati superati in diversi paesi, in particolare nella parte settentrionale del continente. Le alte temperature da record a dicembre e gennaio sono probabilmente dovute a una combinazione della forte fase NAO (Oscillazione Nord Atlantica ndr) positiva e del fatto che la terra si è già riscaldata di oltre 1° C dai tempi pre-industriali”. A dirlo i ricercatori del Centro per la ricerca internazionale sul clima e l’ambiente (CICERO), citati dall’agenzia Agi, che confermano l’eccezionale ondata di caldo dell’ultimo inverno.

“Come abbiamo scritto in ottobre – prima dell’inizio dell’attuale inverno insolitamente mite nel Nord Europa – i modelli di previsioni stagionali per questo inverno dalle sei principali agenzie meteorologiche del mondo hanno tutti mostrato un chiaro segnale per una fase positiva di oscillazione nell’Atlantico del Nord (NAO). Questo di solito si traduce in un clima più caldo e umido rispetto alla media nel Nord Europa e in condizioni più fredde e più secche del normale nell’Europa meridionale”, spiega Nathalie Schaller, ricercatrice senior presso il Centro CICERO per la ricerca sul clima internazionale e coinvolta nel progetto S2S4E.

Commenti

commenti