ANTARTIDE, TEMPERATURA A VENTI GRADI: SI STACCA ICEBERG DI 300 KM QUADRATI

ANTARTIDE, TEMPERATURA A VENTI GRADI: SI STACCA ICEBERG DI 300 KM QUADRATI

22
CONDIVIDI
scioglimentoghiacciopinguino.jpg

Fa caldo in Antartide. Sembra un contraddizione in termini per un territorio dove, in alcuni momenti, si sono raggiunte temperature vicine ai 90 gradi sotto zero ma – incredibilmente – non lo è. Come riporta Ansa in questi giorni si è raggiunta l’incredibile temperatura di venti gradi. Motivo per cui, qualche giorno fa si è staccato un iceberg di oltre 300 chilometri quadrati, grande quasi quanto Malta, dal ghiacciaio di Pine Island. Di questo passo, aumenta il rischio di innalzamento del livello del mare a breve termine: già entro la fine di questo secolo potrebbe salire fino a tre volte rispetto al secolo scorso, cioè da 19 a 58 centimetri. Ad essere in pericolo le grandi città costiere, da New York a Mumbai, da Amburgo a Shanghai e anche Venezia. A segnalare questo pericolo il più ampio studio globale mai realizzato di numerosi modelli elaborati con computer all’avanguardia, pubblicato sulla rivista Earth System Dynamics of the European Geosciences Union. Se non si ferma la combustione di carbone, petrolio e gas – avverte lo studio – il pericolo aumenta nel lungo periodo con la calotta glaciale antartica che sciogliendosi farebbe innalzare il livello del mare addirittura di decine di metri. I 20,75 gradi centigradi rilevati nella stazione di monitoraggio sulla Seymour Island è un record che gli scienziati osservano con attenzione in relazione al riscaldamento globale.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti