CANGURI, INTERROGAZIONE SU STOP ALL’IMPORT DI PELLE IN ITALIA

CANGURI, INTERROGAZIONE SU STOP ALL’IMPORT DI PELLE IN ITALIA

28
CONDIVIDI
canguro.jpg

L’Italia è il principale Paese europeo importatore di pelli di canguri utilizzate per la produzione di scarpe da calcio, tute motociclistiche ma anche di abbigliamento e accessori di lusso. Per questo, la deputata Patrizia Prestipino (Pd), annuncia una interrogazione a risposta scritta per chiedere al ministro dell’Ambiente Sergio Costa e al ministro degli Esteri Luigi Di Maio di ”adottare con urgenza le necessarie iniziative per vietare l’importazione in Italia di pelle e carne di CANGURO”, anche sostenendo l’iter legislativo per l’approvazione della proposta di legge della Lav finalizzata al medesimo divieto. Gli incendi boschivi e la torrida estate australiana continuano ad affliggere i territori del Queensland e dell’Australia Occidentale. Stati dove, insieme al Nuovo Galles del Sud, Australia Meridionale e Stato di Victoria, la caccia commerciale ai canguri prosegue inesorabilmente. “Di fronte alla indifferenza delle autorità australiane si rende necessario ed urgente un intervento del nostro Governo per salvare i canguri, a maggior ragione, considerato il ruolo dell’Italia in questa industria”, fa sapere la Lav.

Commenti

commenti