FELIX E CLAIRE, STORIA DI UN’AMICIZIA DIVENTATA ROMANZO

FELIX E CLAIRE, STORIA DI UN’AMICIZIA DIVENTATA ROMANZO

70
CONDIVIDI

Un progetto di sensibilizzazione per divulgare la storia di Felix, micio disabile adottato sei anni e mezzo fa. È quello che porta avanti, da oltre quattro anni, Claire Cena, mamma umana del micio per antonomasia: “La sua storia – dice Claire – è anche quella di tanti altri mici come lui che cercano un’adozione del cuore per avere una seconda chance di vita. Prima ho iniziato da sola insieme a Felix poi dal 2016 sono entrata a far parte dell’Oipa di Modena: molti miei colleghi guardie o volontari si sono uniti a me in questo progetto che stiamo portando avanti in tutto il centro-nord d’Italia. In questo sono stata la prima in Italia e partecipiamo alle più importanti esposizioni internazionali feline collaborando con le Associazioni Anfi, Afi, Serenissima Cat Club, Agi, Tica, Enfi, Cfa  e Afef durante le quali teniamo conferenze sulla disabilità felina. Siamo anche tra i protagonisti delle manifestazioni a tema pet organizzate in Italia quali Festival dei Gatti, Pets Festival,  Pet Expo&Show (My Fantastic Pets), A Tutta Coda e Quattrozampe in Fiera”.

“Felix – prosegue Cena – ha avuto anche un ottimo riscontro sia sulla stampa sia in tv e ha anche la sua pagina Facebook, FELIX IL GATTO A TRAZIONE ANTERIORE costantemente aggiornata su tutti gli eventi ai quali partecipiamo. Proprio per questo motivo, nel Febbraio 2019 ho creato, insieme ad alcuni volontari, un’associazione onlus denominata FELIX&CO, che si occupa esclusivamente di gatti disabili: al momento, non avendo ancora una struttura, i mici recuperati vengono ospitati a casa nostra e convivono con i nostri pelosetti. Questo purtroppo non ci permette di poterne prendere in carico tanti per mancanza di spazio. Però offriamo anche supporto telefonico e siamo disposti ad incontrare chi si trova, per sua volontà o non, a dover affrontare un caso di disabilità senza avere la minima esperienza in merito”

“Qualche mese fa – prosegue sempre la mamma di Felix – è stato pubblicato il mio primo romanzo intitolato ‘Felix la storia del gatto a trazione anteriore’, giunto ormai alla terza edizione e pubblicato dalla casa editrice Noctua Book. In realtà l’idea di scrivere un libro mi è venuta qualche mese dopo aver adottato Felix quindi quasi sei anni fa, poi per motivi personali ho riposto momentaneamente questo ‘sogno’ nel cassetto. A metà dello scorso anno, colui che è il mio editore, mi ha ‘solleticato’ l’idea di riprenderlo in mano per fare il lancio al Festival dei Gatti, la manifestazione annuale felina più importante d’Italia. E così è stato. Ho avuto appena due mesi per riprenderlo daccapo e continuare a scriverlo per cui c’è voluto tantissimo impegno da parte mia: di giorno lavoravo mentre passavo la sera e parte della notte a redigerlo, sempre con la supervisione di Felix e dei miei gatti. Però ne è valsa la pena, la soddisfazione è stata immensa. Ne vado fiera anche perché è il primo libro in Italia che parla di disabilità felina e per quello per cui ho potuto documentarmi, anche l’unico libro al mondo che tratta questo tema”.

Il libro, scritto con passione (il cui ricavato va in beneficenza) ha ricevuto recensioni positive dai lettori. “Spero – conclude Claire – anche che sia utile per chi volesse lanciarsi in questa meravigliosa esperienza che è l’adozione di un gatto disabile: se tutti gli amanti dei felini ne adottassero uno, ce ne sarebbero molti meno a rischio eutanasia, perché questa, va detto, è la soluzione che spesso viene proposta per loro”.

Di seguito la sinossi del libro:

“Il destino di Felix sembrava segnato e dopo un brutto incidente rischiava di essere soppresso. Quando nella sua vita compare Claire, il corso degli eventi prende un’altra strada: la loro unione si trasformerà in una missione molto importante da compiere assieme. Una storia coinvolgente che parla del grande Amore che nascerà tra Claire e il suo gatto disabile, nonostante mille difficoltà e sacrifici. Felix ha conquistato il cuore di molte persone con il suo sguardo attira-coccole ed è impossibile non innamorarsi di lui e dei suoi amici diversamente abili, in apparenza un po’ meno fortunati degli altri. Questo libro è il primo in Italia che affronta il tema della disabilità felina e può essere considerato anche un ottimo manuale per chi decidesse di lanciarsi in questa avventura unica”.

Commenti

commenti